Fabio    1 ottobre 2018        Letto 951 volte

Universal Music Publishing Group ha appena pubblicato un comunicato stampo in cui annuncia come titolo del sesto album di inediti di Avril Lavigne, “Head Above Water“, dal titolo del primo singolo estratto dallo stesso.

Ma non è tutto, nella biografia vengono citati titoli inediti e in particolare “Warrior” e “I Fell In Love With The Devil“, prodotte dalla stessa Avril. Per queste prime due canzoni viene detto che «man mano che il testo si evolve, il suono segue, incentrato su accordi di pianoforte spietati e voce potente.»

Dumb Blonde” annuisce al tono sfacciatamente intelligente che ha reso Avril una superstar. È un inno per tutte le persone che si sono sentite sottovalutate, oggettivate e discusse. Alimentato da una produzione innegabilmente esplosiva, la sua linea di tamburi propulsiva sostiene l’indimenticabile dichiarazione:”I ain’t no dumb blonde! I ain’t no stupid Barbie doll! I got my game on, watch me, watch me, watch me prove you wrong!”(“Io non sono una bionda stupida! Non sono una stupida bambola Barbie! Ho iniziato il mio gioco, guardami, guardami, guardami dimostrare che hai torto!”)

“Non è sempre facile essere una donna indipendente e di successo; molte persone si sentono minacciate da questo. Questa canzone vuole essere un promemoria per non oscurare mai la tua luce per qualcun altro o lasciarti mettere in una scatola. Spero che agisca come un grido di battaglia per le donne e le persone che si sentono emarginate, e le ispiri a difendersi e lasciare che le loro voci vengano ascoltate!”

Birdie” descrive la sua esperienza sentendosi intrappolata, mentre “It Was In Me” trasmette un messaggio innegabile ed edificante. “Molti di noi stanno cercando e cercano la pace interiore. Per alcuni è trovare Dio o essere dalla parte della verità”.

Fonte

ADV