Fabio    19 Dicembre 2013    Articoli Tradotti   The Avril Lavigne Foundation     Letto 684 volte


Avril Lavigne ha guadagnato la sua corona da rockstar per una serie di motivi: lei sa cantare, lei è canadese e lei restituisce ai suoi fan. Questo autunno, ha anche lanciato un progetto attraverso la Avril Lavigne Foundation a sostegno del Women’s College Hospital, una delle principali strutture di Toronto specializzata nella cura delle donne.

La campagna Raise Your Voice ha istituito cabine sonore in varie località in tutto il mondo, permettendo ai fan di registrare la propria versione di un verso di “Keep Holding On”. Ogni registrazione è stata inserita in una versione remixata del brano, ora disponibile su iTunes tramite Sony Music Canada.

The Magazine ha incontrato Avril per fare una chiacchierata sul progetto, sul suo recente album e altro. Leggete l’intervista di seguito!

1. Che cosa ha scatenato la decisione di avviare il progetto Raise Your Voice?

Essere sicura che i mie fan siano felici, sani e restituire alla loro comunità è molto importante per me. Quindi, quando ho sentito di questa speciale opportunità di combinare la mia passione per la musica e il restituire qualcosa per aiutare il Women’s College Hospital, ero contentissima di farne parte. Sono anche entusiasta di lavorare per sostenere donne e bambini in Canada, dato che vengo da lì.

2. Cosa rende “Keep Holding On” la canzone ideale per questo progetto?

Keep Holding Onè una canzone che è molto importante per me. L’ho scritta per ispirare gli altri, ad essere forti e andare avanti, non importano le sfide che potremmo trovarci davanti. Questo tema è parte della missione della mia fondazione: fornire Rispetto, Opportunità, Scelte, Conoscenza e Forza a bambini e giovani che vivono con gravi malattie o disabilità, non importa quale sia la loro situazione. Penso che il messaggio ispiratore della canzone, di stare forti insieme, sia perfetto per Raise Your Voice.

3. Avere la propria fonazione dev’essere estremamente gratificante. Perché è importante per te trovare il tempo per la beneficenza?

La mia agenda è sempre piena viaggiano, facendo performance, interviste e un sacco di altre cose; ma è il tempo che passo con i miei fans e con i bambini della fondazione che mi aiutano a ricordare perché lo faccio! Per esempio, la scorsa estate sono riuscita ad andare a vistare un campo estivo che la fondazione supporta per le persone con disabilità e mi sono molto divertita a conoscerli e ad imparare quanto per loro sia importante poter andare in campeggio. È ciò che ha ispirato il programma Avril Lavigne Foundation’s Camp S.T.A.R.S. (Summer Time Avril Rockstars), che ha portato 50 bambini in campeggio questa estate negli U.S. e in Canada. Mi è piaciuto anche visitare le cabine sonore della Women’s College Hospital Foundation quando sono stata a Toronto ad Agosto, dove ho potuto vedere in prima persona i fan alzare la voce per sostenere la causa!

4. Che consiglio daresti agli aspiranti musicisti?

Il mio consiglio è quello di rimanere fedeli a se stessi e scrivere musica dalle proprie esperienze. Lavorate sodo e rimanete concentrati sui vostri obiettivi.

5. Come descriveresti il tuo nuovo album?

È un disco molto vario, con tanti stili e suoni diversi. Non c’è un modo per riassumere, ma ha molto di me, è per questo che è omonimo. Il disco ha canzoni rock, ballate, canzoni più crude, canzoni pop e anche qualche sperimentazione elettronica.

6. È il tuo quinto album in studio. Come si è evoluto il tuo stile musicale dal tuo debutto?

Questa volta nell’album non ci sono solo canzoni su relazioni, copre una gamma di argomenti liricamente diversi oltre agli stili musicali diversi. Ho davvero cercato di esprimermi e di andare più in profondità.

7. Perché la gente dovrebbe sostenere questo progetto?

So che i miei fans sono alcune delle persone più appassionate là fuori e voglio che loro dimostrino il loro sostegno a questa campagna! Sono sempre stati ottimi a sostenere il lavoro della mia fondazione restituendo alla loro comunità, gliene sono molto grata. Mi piace l’idea di mettere insieme le nostre voci a sostegno del Women’s College Hospital e del lavoro che fanno.

Grazie, Avril!

Potete ascoltare la versione finale, remixata, su iTunes! Tutti i proventi delle vendite andranno al Women’s College Hospital.

The Mag, 18 dicembre 2013

ADV